PRESTIGIACOMO

Di Dora Argento
Con Massimiliano Geraci
Regia di Giusi Cataldo
Riprese e montaggio di Giovanni Mangalaviti,
Costumi di Dora Argento,
si ringraziano le costumerie del Teatro Biondo e del Teatro Ditirammu di Palermo e l’ospitalità dei Frati Cappuccini

Quando si ama l’Amore, di qualunque colore abbia i capelli, non si può vivere se non in quella vertigine, a costo di perdere la vita e soprattutto non si può mai morire, perché il languore d’amore rimane, intatto, pur se i bei ricci sono oramai stoppie secche e le visitatrici, fra i corridoi delle catacombe, non si girano a guardare i suoi occhi.

“‘Un ci nnè cchiù Amuri? Chi fini fici?” Antonio Prestigiacomo, ‘U fimminaru.

 

Social Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X
X